lunedì 28 agosto 2017

Tormentoni, cult e cose belle dell'estate 2017

SERIE

Top of the Lake - China Girl
Dopo quattro anni, ritornano Jane Campion e la detective Robin Griffin (Elisabeth Moss, affiancata da Gwendoline Christie, la Brienne de Il Trono di spade) con la seconda stagione di una delle serie più originali degli ultimi tempi. Una storia intricata ed intensa, ambientata in una Sydney inedita in cui, ahimè, il genere maschile ne esce con le ossa rotte. Da segnalare anche Nicole Kidman con la chioma grigia  in un ruolo interessante e diverso dal solito. Attualmente trasmessa su BBC; non si sa ancora quando in Italia.

Ozark
Jason Bateman, protagonista nel ruolo di produttore e regista di alcune puntate, è un cinico consulente finanziario che di punto in bianco si trova in guai molto seri sia con l'FBI che con il cartello della droga messicano a causa del riciclaggio di denaro. Parte in sordina, ma poi si rivela abbastanza coinvolgente e originale.

Il Trono di Spade 7
Ormai ci sono affezionato, anche se da quando gli sceneggiatori hanno sopravanzato il romanzo, la serie si sta trasformando sempre più nella lotta convenzionale tra bene e male. Chissà Martin se ha ancora voce in capitolo. Vedremo. Stasera mi aspetta l'ultima puntata.


MUSICA
Black Grape - Pop Voodoo
Una delle (poche) sorprese dell'estate. A vent'anni di distanza sono ricomparsi i Black Grape con un album bello carico fin dal titolo. Un reload positivo della scena Madchester che ebbe negli Happy Mondays il gruppo di punta.



LIBRI
Massimo Zamboni - Nessuna voce dentro. Un’estate a Berlino Ovest


Ora che di nuove barriere si arma quotidianamente il mondo, il simbolo murario è la manifestazione più concreta ed eterna del fallimento non di un regime, ma dell'esperienza umana tout court.

Il racconto dell'ex-chitarrista dei CCCP che nell'estate del 1981 lascia gli studi di medicina e si trasferisce a Berlino. La Berlino del muro raccontata con verve e sincero amore per una città unica. Uno di quei viaggi che ti cambiano la vita, grazie anche ad un incontro che contribuirà alla nascita di uno dei gruppi più influenti degli anni '80.




Jack London - Il vagabondo delle stelle
Ho (ri)scoperto grazie al post di wrong uno scrittore in passato poco considerato.
Incipit:Assai spesso, nella mia vita, ho provato la strana impressione che il mio essere si sdoppiasse, che altri esseri vivessero o avessero vissuto in lui, in altri tempi o in altri luoghi.” 


TORMENTONI
Il caldo e la musica latinoamericana...

Se tra gli effetti del riscaldamento globale c’è anche l’aumento delle canzoni estive latinoamericane, allora è il momento di intervenire seriamente. Alessandro Bartolini


ATAC E VACCINAZIONI

Un'altra accoppiata micidiale!
Tu puoi sembrare un idiota e parlare come un idiota, ma non devi stupirti: sei realmente un idiota. Groucho Marx





11 commenti:

  1. Carissimo!
    Mi fa piacere ritrovarti!
    Il libro di Massimo Zamboni l'ho preso e devo leggerlo a breve... spero...

    Il vagabondo di London .... letto ed è meraviglioso... ci fantasticavamo con un amico immaginando dei paralleli con Tim Buckley e il suo Starsailor...

    Per il resto prendo nota........ ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere del libro... a presto!

      Elimina
  2. Il libro di Zamboni lo devo ancora leggere. CCCP, CSI e Lindo Ferretti ancora oggi sono parte della mia vita.
    Grazie per London. Jack è un uomo che non potra' mai essere ingabbiato da nessuno.

    ...sui vaccini...ripeto solo che il morbillo mi ha quasi ucciso e non auguro a nessuno di passare le settimane di malattia che ho passato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li preferisco nella fase CSI, anche se all'epoca avevo diversi amici che non mancavano un concerto dei CCCP.

      Elimina
  3. Ozark mi attira molto; per quanto riguarda le serie tv in generale, sono troppo preso da Twin Peaks adesso^^

    Fenomeno l'autista (che ha paura dell'autismo XD)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Twin Peaks mi sono perso... tanti, troppi episodi!

      Elimina
    2. 30 le prime due stagioni, il film e ora 18 la serie nuova.
      Non sono tantissimi, dai :)

      Moz-

      Elimina
  4. ...l'inverno è arrivato in luglio...
    meglio di così non poteva andare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche se hanno un po' esagerato! :)

      Elimina
  5. Anche io ho letto Il Vagabondo delle stelle questa estate . Eccone la prova
    http://timeisonmysideblog.blogspot.it/2017/07/libri-d-estate-il-vagabondo-delle-stelle.html

    :)
    bello bello !

    RispondiElimina
  6. Anch'io al mare, tra una partita a scacchi e l'altra!
    :)

    RispondiElimina

Welcome